Aggiornamenti sul coronavirus

Ceppi emergenti di coronavirus e pazienti veterinari

Aggiornamento diagnostico • Giugno 2020

Un nuovo coronavirus emergente sta causando un’epidemia di patologie respiratorie nell’uomo e pone la nostra attenzione sull’importanza di questo nuovo virus per i pazienti veterinari. Attraverso questa guida sintetica si vuole dare una risposta ad alcune delle domande più frequenti sui coronavirus. Le conoscenze sui coronavirus e sulla loro modalità di trasmissione stanno evolvendo rapidamente; quindi, per rimanere costantemente aggiornati, consigliamo di consultare le fonti d'informazione elencate alla fine di questa guida.

La malattia causata dal coronavirus 2019 (COVID-19) è stata individuata per la prima volta in Cina con il focolaio nella città di Wuhan. Si ritiene che quest’infezione, causata dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2, abbia avuto origine nei pipistrelli. Dal primo focolaio della malattia evidenziato alla fine del 2019, COVID-19 si è diffusa in tutto il mondo.1–3

Il virus SARS-CoV-2, che provoca la malattia COVID-19, è un particolare coronavirus che infetta le vie respiratorie nell’uomo, diverso dai coronavirus precedentemente identificati che possono colpire le persone o gli animali. I coronavirus appartengono a una grande famiglia di virus costituita da più sottofamiglie, molto frequenti nell’uomo e in altri mammiferi, uccelli e rettili.

Gli alfacoronavirus e i betacoronavirus (compresi i coronavirus che causano il comune raffreddore nell’uomo) infettano generalmente i mammiferi, mentre i gammacoronavirus e i deltacoronavirus infettano uccelli e pesci. Molti dei comuni coronavirus che causano malattie negli animali domestici, come il coronavirus enterico nel gatto, sono alfacoronavirus. Il virus SARS-CoV-2, responsabile dei recenti focolai di patologie respiratorie nell’uomo (COVID-19), è un betacoronavirus.

I coronavirus negli animali da compagnia

La COVID-19 (causata dal coronavirus SARS-CoV-2) è essenzialmente una malattia dell’uomo, mentre altri tipi di coronavirus ricoprono un ruolo importante come agenti patogeni degli animali. I test IDEXX PCR real-time sono disponibili per la ricerca di queste infezioni comuni da coronavirus nei cani, nei gatti, nei furetti e nei cavalli. Questi test sono specifici per diversi coronavirus di interesse veterinario e non rilevano il virus SARS-CoV-2.6 I coronavirus individuati da questi test sono specie-specifici e non infettano l’uomo.

  • Il coronavirus respiratorio nel cane contribuisce allo sviluppo della tracheobronchite infettiva del cane o tosse dei canili che causa segni clinici simili a quelli del comune raffreddore. Il test IDEXX PCR real-time per il coronavirus respiratorio canino è compreso nel Profilo vie respiratorie superiori (cane) PCR real-time.
  • I coronavirus enterici possono provocare infezioni intestinali che causano diarrea, soprattutto negli animali più giovani. Molte infezioni possono essere asintomatiche. I test IDEXX PCR real-time per i coronavirus nel cane, nel cavallo e nel gatto, o per il coronavirus enterico nel furetto, sono compresi nei nostri Profili diarrea PCR real-time. Come evidenziato in precedenza, questi virus sono specie-specifici. Ad esempio, il coronavirus enterico nel cane non infetta i felini e viceversa.
  • La peritonite infettiva felina (FIP) è una forma mutata del coronavirus enterico felino che provoca una patologia infiammatoria sistemica grave, generalmente letale. IDEXX offre il test FIP Virus RealPCR per la differenziazione del biotipo, in grado di individuare le mutazioni virali più comuni che causano questa malattia.

I coronavirus negli animali da reddito

IDEXX offre anche test per la ricerca di coronavirus che colpiscono gli animali da reddito. Il virus della bronchite infettiva (IBV) è un gammacoronavirus e riveste un’importanza economica significativa nel pollame. Gli alfacoronavirus possono causare lievi malattie gastrointestinali o respiratorie negli animali da reddito, analogamente a quanto avviene con i coronavirus nel cane e nel gatto. Questi test sono specifici per vari coronavirus di interesse veterinario e non rilevano la SARS-CoV-2; inoltre, i coronavirus individuati da questi test sono specie-specifici e non infettano l’uomo.

  • Il virus della bronchite infettiva (IBV) causa patologie respiratorie a rapida diffusione nei pulcini. Nelle galline adulte infette si riscontra una riduzione della produzione e della qualità delle uova. IDEXX offre un test IDEXX ELISA per il rilevamento di anticorpi IBV.
  • I coronavirus enterici nel maiale sono diversi coronavirus che infettano i maiali e causano sintomi respiratori o gastrointestinali, tra cui il virus della gastroenterite virale trasmissibile (TGEV). Questi virus possono provocare anche infezioni leggere o asintomatiche. IDEXX offre un test IDEXX PCR real-time per la TGEV.
  • I coronavirus del bovino possono causare diarrea nei vitelli, diarrea emorragica invernale, sintomi respiratori lievi e una ridotta produzione nei bovini adulti. IDEXX offre un test IDEXX ELISA per il rilevamento dell’antigene del coronavirus nella diarrea dei vitelli.

Trasmissione del virus SARS-CoV-2 e animali domestici

Le principali autorità sanitarie concordano sul fatto che COVID-19 sia prevalentemente una malattia dell’uomo trasmessa tramite contatto diretto da persona a persona attraverso le goccioline disperse nell’aria provenienti dalle vie respiratorie delle persone infette.1-4 È possibile anche una trasmissione secondaria attraverso il contatto con una superficie sulla quale è presente il virus, soprattutto in superfici lisce come la plastica o il metallo.5,6 Si ritiene che le superfici porose come quelle degli indumenti e il pelo degli animali siano meno idonee alla trasmissione del virus.

Studi recenti hanno dimostrato che gatti e furetti possono infettarsi in contesti sperimentali e trasmettere l’infezione ad altri animali della stessa specie, mentre i cani sono generalmente resistenti all’infezione probabilmente a causa dei differenti recettori ACE-2.7-9 In casi isolati è stata segnalata una zoonosi inversa (da uomo infetto ad animale) nei gatti e nelle tigri.10,11 Le prove sierologiche indicano che le infezioni asintomatiche nei gatti possono essere più comuni di quanto si sospettasse inizialmente.12 Spesso l’infezione nei gatti e nei furetti è subclinica, oppure può essere presente con lievi sintomi respiratori, febbre e, in alcuni casi, sintomi gastrointestinali. In queste specie, ospiti non primarie del virus, l’infezione sembra avere una durata inferiore rispetto a quanto accade nell’uomo. Nei cani che vivono a contatto con persone affette da COVID-19 sono stati segnalati rari casi di zoonosi inverse transitorie, ma questi animali non hanno manifestato sintomi clinici.10,13 Si ritiene che gli animali domestici non abbiano un ruolo nella trasmissione del COVID-19 all’uomo.1-4

Le conoscenze sulla trasmissione del virus SARS-CoV-2 e della malattia COVID-19 evolvono rapidamente.

Sviluppo di un test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR 

I laboratori IDEXX hanno sviluppato un test PCR real-time per individuare il SARS-CoV-2 sulla base delle sequenze genetiche del virus evidenziate dall’epidemia umana. Il test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR ricerca lo stesso gene del nucleocapside virale utilizzato nelle analisi eseguite dai centri epidemiologici ufficiali per il controllo delle malattie infettive, adattato con un allineamento unico per l’utilizzo negli animali. Il test è stato progettato per evitare qualsiasi reattività crociata con altri coronavirus veterinari specifici. Gli studi di specificità confermano l’assenza di reattività crociata del nuovo test PCR con i coronavirus veterinari comuni che interessano gli animali da compagnia. Allo stesso tempo i test PCR real-time attualmente disponibili ai laboratori di referenza IDEXX per la ricerca dei coronavirus veterinari non rilevano l’acido nucleico virale SARS-CoV-2. 

Il periodo di validazione iniziale del nuovo test SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR è durato quattro settimane, durante le quali IDEXX ha testato oltre 3.500 campioni di cani, gatti e cavalli arrivati ai nostri laboratori di riferimento per l'esecuzione di profili respiratori PCR real-time. Contemporaneamente i campioni sono stati analizzati con tre ulteriori marker genetici utilizzati dai centri epidemiologici ufficiali negli USA (Centers for Disease Control and Prevention, CDC). Sono stati esaminati, inoltre, campioni fecali ricevuti per i Profili diarrea PCR real-time come parte degli studi di reattività crociata. I campioni esaminati provenivano dagli Stati Uniti, dalla Corea del Sud, dal Canada e dall'Europa, comprese le aree con elevate percentuali di casi di COVID-19 nell’uomo.

Quando ricorrere al test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR

Al momento, gli esperti sconsigliano di eseguire il test per la ricerca sul virus SARS-CoV-2 su animali domestici che non manifestino segni clinici, a meno che il test non sia indicato da un’autorità sanitaria pubblica. I test sugli animali domestici sintomatici che convivono con nuclei familiari affetti dal COVID-19 potrebbero essere indicati, ma i segni clinici possono essere lievi e transitori. Il test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR può essere considerato quando si ricercano agenti patogeni che causano malattie respiratorie nei furetti o nei gatti, dopo che sono state escluse le cause di infezioni respiratorie più comuni. Si consiglia di chiedere il parere di un’autorità sanitaria locale prima di considerare l'esecuzione del test SARS-CoV-2 sugli animali domestici. Il test dovrebbe essere limitato a quegli animali in cui l'esposizione al SARS-CoV-2 sia nota o fortemente sospetta. Nei gatti che presentano sintomi respiratori, si dovrebbe considerare l'esecuzione del Profilo vie respiratorie superiori (gatti) PCR real-time prima di valutare una possibile infezione da SARS-CoV-2.

Quando è opportuno sottoporre il proprio animale domestico a tampone per il COVID-19?

Il paziente presenta difficoltà respiratorie o altri sintomi da COVID-19?

No

Non sottoporre a esame per COVID-19

Sottoporre a test per cause più comuni:

Profilo vie respiratorie superiori PCR real-time (gatto)

Profilo vie respiratorie superiori PCR real-time (cane)

No

Il paziente è stato sottoposto a test per rilevare la presenza di patogeni respiratori comuni?

Sono stati identificati agenti patogeni dal profilo respiratorio PCR real-time?

No

Da anamnesi è emerso che il paziente è stato esposto al COVID-19 (convivenza con persone infette)?

No

Non sottoporre a esame per COVID-19

Non sottoporre a esame per COVID-19

Consultare un medico veterinario ufficiale di sanità pubblica prima di effettuare il test

Test di RealPCR per il SARS-CoV-2 (COVID-19)

Linee guida per la raccolta dei campioni SARS-CoV-2

IDEXX consiglia di consultarsi con le autorità sanitarie pubbliche per ogni paziente sospetto di infezione con SARS-CoV-2. Si ricorda che è necessario il consenso del proprietario prima dell'eventuale trasmissione dei dati sensibili. Si consiglia l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale (DPI), che comprendono guanti, mascherina, camice e occhiali durante la raccolta di campioni da pazienti veterinari in cui si sospetta un'infezione da SARS-CoV-2.

Il sito di campionamento ideale si dovrebbe basare sulla presentazione clinica e sulle finalità dell'esame.

  • In caso di manifestazioni respiratorie: tampone faringeo profondo (con materiale organico visibile sul tampone; strofinare con fermezza) e un tampone congiuntivale (pulire l’occhio, passare il tampone nella parte interna della palpebra). Se il paziente collabora, si può prevedere anche un tampone nella cavità nasale caudale. Utilizzare tamponi sterili senza terreno di trasporto, conservare il campione in frigorifero fino al momento della spedizione.
  • In caso di manifestazioni gastrointestinali: 3-5 g di feci fresche (minimo 1 g) in contenitore sterile e tampone faringeo profondo (con materiale organico visibile sul tampone; strofinare con fermezza) e un tampone congiuntivale (pulire l’occhio, passare il tampone nella parte interna della palpebra). Utilizzare tamponi sterili senza terreno di trasporto, conservare il campione in frigorifero fino al momento della spedizione.
  • Assenza di sintomi clinici distinti (ad es. indagini di salute pubblica): 3-5 g di feci fresche (minimo 1 g) in contenitore sterile e tampone faringeo profondo (con materiale organico visibile sul tampone; strofinare con fermezza), tampone congiuntivale (pulire l’occhio, passare il tampone nella parte interna della palpebra) e tampone nasale caudale.

Gestire gli animali domestici positivi al SARS-CoV-2

COVID-19 è una malattia soggetta a denuncia obbligatoria internazionale. Nel caso in cui il test SARS-CoV-2 risultasse positivo, il team IDEXX RealPCR fornisce le informazioni necessarie (conformemente alla legge applicabile sulla privacy e altre leggi connesse) al veterinario inviante.

I risultati PCR positivi in un animale domestico che vive in un contesto familiare positivo al COVID-19 sono probabilmente espressione di una zoonosi inversa dal proprietario infetto (o da altra persona infetta) o possono essere il risultato di una contaminazione ambientale. È importante interpretare i risultati sulla base dell’anamnesi, dei segni clinici e dei test diagnostici per la ricerca di patogeni veterinari più frequenti. 

Si consiglia di trattare gli animali domestici infetti in modo sintomatico sulla base della presentazione clinica e monitorare l’insorgenza di complicazioni secondarie (ad es. infezione batterica). Si consiglia di isolare l’animale domestico a casa. Occorre ripetere i test RealPCR dopo 1-2 settimane per confermare che l’animale domestico non sia più positivo al test prima di considerarlo libero dall’infezione, o di permettere all’animale di interagire con altri animali non esposti (specialmente gatti o furetti). 

Risultato positivo al test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR

Malattia soggetta a denuncia obbligatoria: il veterinario ha l’obbligo di notificare alle autorità di salute pubblica locale

È necessario ricoverare l’animale domestico?

Ricoverare in isolamento per evitare il contagio di pazienti non entrati a contatto con il virus

No

Precedenti di infezione da COVID-19 umana all’interno del nucleo familiare?

Curare a casa con il proprietario, tenere l’animale in casa e isolato da altri animali non esposti; lavarsi le mani prima e dopo essere entrati a contatto con animali domestici

Curare i sintomi; monitorare l’insorgenza di complicazioni secondarie

Considerare un test PCR di approfondimento a distanza di 14 giorni; inviare sia i tamponi respiratori che le feci fresche

Riprendere le normali attività dopo almeno 14 giorni dalla scomparsa dei sintomi clinici e/o dal test PCR negativo

No

Probabile esposizione a una fonte esterna dal nucleo familiare? (ad es. gatto adottato di recente che vive sia in casa che fuori casa, permanenza in pensione per animali)

Consultare le autorità di salute pubblica locale; la valutazione del rischio per determinare se sottoporre l’animale a isolamento domestico o in clinica veterinaria può dipendere da diversi fattori quali:

  • Durata della presenza dell’animale in casa dal momento dell’esposizione
  • Presenza di altri esseri umani o animali domestici esposti alla fonte sospetta
  • Presenza di essere umani o animali domestici ad alto rischio o immunocompromessi all’interno del nucleo familiare

No

Gli esseri umani in casa potrebbero presentare un’infezione subclinica; consultare le autorità di salute pubblica locale per determinare eventuali passi successivi da intraprendere per esaminare l’eventuale presenza dell’infezione negli esseri umani

Prevenzione dell’infezione da COVID-19

Le raccomandazioni per evitare la diffusione del COVID-19 mirano a prevenire l’esposizione, ovvero limitare i contatti personali con individui malati, gli spostamenti e la partecipazione ad assembramenti di grandi gruppi di persone, lavarsi le mani frequentemente e coprirsi la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce, o portare la mascherina.1,2

Al momento non esistono farmaci antivirali di comprovata efficacia nella cura del COVID-19 né vaccini disponibili in commercio indicati per prevenire l’infezione da SARS-CoV-2 nell’uomo o negli animali.

Sebbene la zoonosi inversa (trasmissione da uomo ad animale domestico) che risulta nella malattia clinica sia considerata non comune, se al proprietario di un animale domestico viene diagnosticata la malattia COVID-19, le autorità mondiali consigliano di limitare il contatto con qualsiasi animale domestico come misura di salute veterinaria preventiva.

Altre risorse

Visita questi siti web per consultare le informazioni più aggiornate sull’epidemia di COVID-19 e altre risorse utili sulla sua prevenzione e controllo.

Informazioni per effettuare un ordine

Nome e codici dei test

Codice del test: COVIDP

Test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR

Codice del test: COVIDPFU

Test di follow-up IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR

Estensione di un precedente test o profilo RealPCR

 

Profilo Vie Respiratorie Superiori (gatto) PCR real-time

Test RealPCR Chlamydia felis (DNA), Calicivirus FCV (RNA), Herpesvirus FHV-1 (DNA, quantitativo), Mycoplasma felis (DNA), Bordetella bronchiseptica (DNA)

codice: POAK


Profilo Vie Respiratorie Superiori (cane) PCR real-time

Test RealPCR Adenovirus canino tipo 2 (DNA), Herpesvirus canino CHV-1 (DNA), Parainfl uenzavirus canino tipo 3 (RNA), Influenzavirus canino (RNA), Coronavirus Respiratorio canino (RNA), Cimurro (CDV) (RNA quantitativo), Mycoplasma cynos (DNA), Bordetella bronchiseptica (DNA).

codice: POAH

Requisiti per i campioni

Tampone faringeo profondo (con materiale organico visibile sul tampone; strofinare la mucosa) e un tampone congiuntivale (pulire l’occhio, passare il tampone nella parte interna della palpebra). Utilizzare tamponi sterili senza terreno da trasporto, conservare il campione in frigorifero fino al momento della spedizione.

Ulteriori siti di campionamento per il test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID 19) RealPCR: se il paziente collabora è possibile prevedere anche un tampone nasale caudale. In presenza di sintomi gastrointestinali, prevedere anche un campione di feci fresche da 3-5 g (minimo 1 g) in provetta sterile.

Servizi e assistenza

Ordina i test online

Sapevi che puoi cercare test diagnostici, richiedere esami e verificare lo stato delle richieste su vetconnectplus.it?

Tempi di refertazione

Risultati preliminari in 2-3 giorni; prevedere tempi più lunghi in caso di dati positivi del test SARS-CoV-2 PCR.

Servizi di assistenza clienti

IDEXX aiuta la tua attività con i suoi team dedicati all'assistenza clienti, per informazioni su esami, modulistica e preanalitica, nonchè di consulenza medica.

+39 0287103676

Bibliografia

  1. Centers for Disease Control and Prevention. Coronavirus Disease 2019 (COVID-19). www.cdc.gov/COVID19. Accessed April 16, 2020.
  2. World Health Organization. Coronavirus disease (COVID-19) outbreak. www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019. Accessed April 16, 2020.
  3. American Veterinary Medical Association. COVID-19: What veterinarians need to know. www.avma.org/coronavirus. Accessed April 16, 2020.
  4. World Small Animal Veterinary Association (WSAVA). The new coronavirus and companion animals—advice for WSAVA members. www.wsava.org/news/highlighted-news/the-new-coronavirus-and-companion-animals-advice-for-wsava-members. Accessed April 16, 2020.
  5. Ong SWX, Tan YK, Chia PY, et al. Air, surface environmental, and personal protective equipment contamination by serve acute respiratory syndrome coronavirus 2 (SARS-CoV-2) from a symptomatic patient [published online ahead of print March 4, 2020]. JAMA. 2020;e203227. doi:10.1001/jama.2020.3227
  6. van Doremalen N, Bushmaker Y, Morris DH, et al. Aerosol and surface stability of SARS-COV-2 as compared with SARS-CoV-1. N Engl J Med2020;382(16):1564–1567. doi:10.1056/NEJMc2004973
  7. Wan Y, Shang J, Graham R, Baric RS, Li F. Receptor recognition by the novel coronavirus from Wuhan: An analysis based on decade-long structural studies of SARS coronavirus. J Virol. 2020;94(7):e00127-20. doi:10.1128/JVI.00127-20
  8. Shi J, Wen Z, Zhong G, et al.  Susceptibility of ferrets, cats, dogs and other domesticated animals to SARS-coronavirus 2. Science. 2020;eabb7015. doi:10.1126/science.abb7015
  9. Kim Y, Kim SG, Kim SM, et al. Infection and rapid transmission of SARS-CoV-2 in ferrets [published online ahead of print April 5, 2020]. Cell Host Microbe. 2020;S1931-3128(20)30187-6. doi:10.1016/j.chom.2020.03.023
  10. Questions and answers on the 2019 coronavirus disease (COVID-19): Surveillance and events in animals. World Organisation for Animal Health (OIE) website. www.oie.int/en/scientific-expertise/specific-information-and-recommendations/questions-and-answers-on-2019novel-coronavirus. Updated April 9, 2020. Accessed April 16, 2020.
  11. USDA statement on the confirmation of COVID-19 in a tiger in New York. USDA Animal and Plant Health Inspection Service website. www.aphis.usda.gov/aphis/newsroom/news/sa_by_date/sa-2020/ny-zoo-covid-19. Updated April 6, 2020. Accessed April 16, 2020.
  12. Zhang Q, Zhang H, Huang K, et al. SARS-CoV-2 neutralizing serum antibodies in cats: a serological investigation [preprint]. doi:10.1101/2020.04.01.021196
  13. Low-level of infection with COVID-19 in pet dog [news release]. Hong Kong: Government of the Hong Kong Special Administrative Region; March 4, 2020. www.info.gov.hk/gia/general/202003/04/P2020030400658.htm. Accessed April 16, 2020.
  14. COVID-19 RealPCR Validation Studies: sequence blast analyses and cross-reactivity studies. March 2020. Data on file at IDEXX Laboratories, Inc. Westbrook, Maine USA.

 

Il test PCR è un servizio eseguito ai sensi di un accordo con Roche Molecular Systems, Inc.

Contattare il servizio di assistenza clienti

Per domande da parte di pubbliche autorità, sanità o enti non legati ai clienti: fare click qui.