Aggiornamenti sul coronavirus

Ceppi emergenti di coronavirus e pazienti veterinari

Aggiornamento diagnostico • Marzo 2020

Una nuova forma di coronavirus che ha causato un'epidemia di malattie respiratorie nell'uomo ha portato ad interrogarsi sull'importanza di questo virus appena scoperto, in relazione alla potenziale trasmissione ai nostri pazienti veterinari. Attraverso la presente guida sintetica si vuole dare una risposta ad alcune delle domande più frequenti sul coronavirus. Le conoscenze sui coronavirus e sulla loro trasmissione stanno evolvendo rapidamente; pertanto, per rimanere costantemente aggiornato sulle ultime notizie, ti consigliamo di consultare le fonti di riferimento alla fine del presente aggiornamento.

La malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) è stata individuata per la prima volta in Cina con il focolaio iniziale nella città di Wuhan. Si ritiene che quest’infezione, causata da un nuovo coronavirus detto SARS-CoV-2, abbia avuto origine nei pipistrelli. Dall’insorgenza avvenuta verso la fine del 2019, COVID-19 si è diffuso in numerosi Paesi in tutto il mondo.1–3

Il virus SARS-CoV-2, che provoca la malattia COVID-19, è un particolare coronavirus che infetta le vie respiratorie nell’uomo, diverso dai coronavirus precedentemente identificati che infettavano il genere umano o i pazienti veterinari. I coronavirus appartengono a una grande famiglia di virus formati da numerosi sottogruppi comunemente rinvenuti nell’uomo e in altri mammiferi, uccelli e rettili.

Gli alfacoronavirus e i betacoronavirus (compresi i coronavirus che causano il comune raffreddore nell’uomo) infettano generalmente i mammiferi, mentre i gammacoronavirus e i deltacoronavirus infettano normalmente uccelli e pesci.Molti dei coronavirus comuni che causano malattie negli animali domestici, come il coronavirus enterico felino, sono alfa coronavirus. Il virus SARS-CoV-2, responsabile dei recenti focolai di affezioni respiratorie nell’uomo (COVID-19), è un betacoronavirus.

Trasmissione del virus COVID-19 e animali domestici

Ad oggi, non si hanno notizie di affezioni respiratorie negli animali domestici causate dal virus SARS-CoV-2. In base alle conoscenze attuali, il COVID-19 è una malattia umano-specifica e non si prevede causi una zoonosi inversa (trasmissione da uomo ad animale) negli animali domestici, risultante da un’esposizione ai loro padroni infetti.1–4

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle Malattie (CDC), si ritiene che gli animali domestici non svolgano un ruolo nella trasmissione del virus SARS-CoV-2 all’uomo o ad altri animali,1 né sono state segnalate ad oggi infezioni o malattie cliniche negli animali domestici negli Stati Uniti.1,2 Un cane che viveva in una famiglia con persone infette ad Hong Kong è risultato debolmente positivo al virus SARS-CoV-2 attraverso test di PCR. All’epoca in cui è stato condotto il test, risultato positivo, e alla data odierna, il cane non mostrava segni clinici. Il cane è rimasto debolmente positivo, malgrado sia stato messo in quarantena lontano dalla famiglia. Un secondo cane appartenente alla medesima famiglia è risultato sempre negativo. Questo sembrerebbe essere il primo caso di trasmissione non clinica da uomo ad animale domestico del virus SARS-CoV-2.1–3,5 Se a un proprietario di animale domestico è stata diagnosticata la malattia COVID-19, i CDC raccomandano di limitare il contatto con qualsiasi animale domestico come misura sanitaria precauzionale, fino a quando non si avranno maggiori conoscenze sul virus.1

Al momento, gli esperti non raccomandano lo screening degli animali domestici per il virus SARS-CoV-2.2 È poco probabile che cani, gatti o cavalli che presentano segni di insufficienza respiratoria abbiano contratto il COVID-19.1–4 In questi casi è consigliabile eseguire un profilo completo IDEXX Respiratory RealPCR per individuare la presenza dei patogeni respiratori più comuni, come l’influenza.

Le conoscenze sulla trasmissione del virus SARS-CoV-2 e della malattia COVID-19 evolvono rapidamente. Per avere informazioni più aggiornate sui rischi della trasmissione del virus SARS-CoV-2 agli animali, visitare il sito web COVID-19 dei CDC.

Monitorare l’emergenza

I Laboratori di Riferimento IDEXX hanno sviluppato un test della PCR in tempo reale per individuare il SARS-CoV-2 sulla base delle sequenze genetiche del virus pubblicate partendo dall’epidemia umana. Il test IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19) RealPCR Test è stato sviluppato specificamente per l'utlizzo sugli animali, ed è stato attentamente progettato per evitare la reattività crociata con altri ceppi di coronavirus specifici della medicina veterinaria che infettano gli animali domestici. Questo test non è al momento disponibile sul mercato e non può essere ordinato. IDEXX sta monitorando costantemente il livello delll’infezione COVID-19 nei campioni di cani, gatti e cavalli che vengono inviati ai Laboratori di Riferimento IDEXX per i profili respiratori RealPCR. I campioni provenivano dagli Stati Uniti e dalla Corea del Sud e includevano esemplari che provenivano da regioni colpite da casi di COVID-19 nell'uomo, come l’area di Seattle. IDEXX ha ora esteso il monitoraggio in Canada e nei paesi Europei, comprese le aree che presentano alti tassi di COVID-19 nell'uomo. Ad oggi, tutti i campioni testati per COVID-19 sono risultati negativi. 

I coronavirus negli animali da compagnia

Sebbene il virus SARS-CoV-2 non sembri giocare un ruolo significativo nel causare la malattia negli animali domestici, altri coronavirus sembrano invece fare il contrario. Per queste infezioni comuni da coronavirus nei cani, gatti, furetti e cavalli, IDEXX mette a disposizione i test RealPCR. Questi test sono specifici per numerosi coronavirus di interesse veterinario e non rilevano la presenza di SARS-CoV-2. 6 I coronavirus individuati grazie a questi test sono specie-specifici e non infettano l’uomo.

  • Il coronavirus respiratorio nel cane contribuisce allo sviluppo della malattia respiratoria infettiva canina (anche nota come tracheobronchite o «kennel cough»), che causa segni clinici simili a quelli del comune raffreddore. Il test IDEXX RealPCR per il coronavirus respiratorio canino è compreso nel nostro profilo completo di test Comprehensive Canine Respiratory Disease (CRD) RealPCR.
  • I coronavirus enterici possono provocare infezioni intestinali che causano diarrea, soprattutto negli animali più giovani. Molte infezioni possono essere asintomatiche. I test IDEXX RealPCR per i coronavirus nel cane, nel cavallo e nel gatto, o per il coronavirus enterico nel furetto, sono compresi nei nostri profili Comprehensive Diarrhea RealPCR. Come osservato in precedenza, questi virus sono specie-specifici. Ad esempio, il coronavirus enterico nel cane non infetta i felini e viceversa.
  • La peritonite infettiva felina (FIP) è una forma mutata del coronavirus enterico felino che si traduce in malattia infiammatoria sistemica grave, generalmente letale. IDEXX offre il test FIP Virus RealPCR per la differenziazione del biotipo, in grado di individuare le mutazioni più comuni che causano questa malattia.
I coronavirus nel bestiame e nel pollame

IDEXX offre anche test per una serie di coronavirus che colpiscono il bestiame e gli animali da reddito. Un gammacoronavirus, il virus della bronchite infettiva (IBV) riveste un’importanza economica significativa nel pollame. Gli alfacoronavirus possono causare lievi malattie gastrointestinali o respiratorie nel bestiame, analogamente a quanto avviene con il coronavirus nel cane e nel gatto. Come per i test sopraccitati, questi test sono specifici per vari coronavirus di interesse veterinario e non rilevano la SARS-CoV-2; inoltre, i coronavirus individuati da questi test sono specie-specifici e non infettano l’uomo.

  • Il virus della bronchite infettiva (IBV) causa affezioni respiratorie a rapida diffusione nei pulcini. Nelle galline adulte infette si riscontra una riduzione della produzione e della qualità delle uova. È disponibile anche un test IDEXX ELISA per il rilevamento di anticorpi IBV.
  • I coronavirus enterici nel maiale sono numerosi coronavirus che infettano i maiali e possono causare sintomi respiratori o gastrointestinali, tra cui il virus della gastroenterite virale trasmissibile (TGEV). Possono verificarsi anche infezioni leggere o asintomatiche. È disponibile anche un test IDEXX RealPCR per la TGEV.
  • I coronavirus del bovino possono causare diarrea nei vitelli, oltre a dissenteria invernale con diarrea con sangue, sintomi respiratori lievi e una ridotta produzione nel bestiame adulto. Un test IDEXX ELISA è disponibile per il rilevamento dell’antigene del coronavirus nella diarrea dei vitelli.
Prevenzione dell’infezione da COVID-19

Le raccomandazioni per evitare la diffusione del COVID-19 mirano a prevenire l’esposizione, ovvero limitare i contatti personali con individui malati, gli spostamenti e la partecipazione ad assembramenti di grandi gruppi di persone, lavarsi le mani frequentemente e coprirsi la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce.1,2

Al momento non esistono farmaci antivirali di comprovata efficacia nella cura del COVID-19 né vaccini disponibili in commercio indicati per prevenire l’infezione da SARS-CoV-2 nell’uomo o negli animali.

Altre risorse

Visita questi siti web per consultare le informazioni più aggiornate sull’epidemia di COVID-19 e altre risorse utili sulla sua prevenzione e controllo.


Bibliografia

  1. Centers for Disease Control and Prevention. Coronavirus Disease 2019 (COVID-19) cdc.gov/COVID19. Accesso ottenuto il 5 marzo 2020.
  2. World Health Organization. Coronavirus disease (COVID-19) outbreak. who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019. Accesso ottenuto il 5 marzo 2020.
  3. American Veterinary Medical Association (USA) COVID-19: What veterinarians need to know. avma.org/coronavirus. Accesso ottenuto il 5 marzo 2020.
  4. World Small Animal Veterinary Association (WSAVA). The new coronavirus and companion animals- advice for WSAVA members. wsava.org/news/highlighted-news/the-new-coronavirus-and-companion -animals-advice-for-wsava-members. Accesso ottenuto il 5 marzo 2020.
  5. Low-level of infection with COVID-19 in pet dog [news release]. Hong Kong: Government of the Hong Kong Special Administrative Region; March 4, 2020. www.info.gov.hk/gia/general/202003/04/ P2020030400658.htm. Accesso ottenuto il 5 marzo 2020.
  6. COVID-19 RealPCR Validation Studies: sequence blast analyses and cross-reactivity studies. Marzo 2020.Dati in archivio presso IDEXX Laboratories, Inc. Westbrook, Maine, USA.

Contattare il servizio di assistenza clienti

Per domande da parte di pubbliche autorità, sanità o enti non legati ai clienti: fare click qui.